“A4” numero 18: Filosofi in 17 sillabe

Qui ad “A4”, ormai si sarà capito, ogni tanto ci piace giocare con i formati. In attesa che qualcuno si faccia avanti con un’idea per un fotoromanzo, e prima di tornare al consueto formato un-numero-un-racconto, questo mese siamo lieti di pubblicare gli haiku di Pippo Ruiz.

Attenzione, però: non si tratta di una serie di brani slegati fra loro, bensì di una storia della filosofia occidentale in 44 haiku, che va da Talete a Lyotard.

A4-18-ott19

Scarica “A4” numero 18

 
L’autore: Pippo Ruiz vive a Siracusa, dove ha insegnato per parecchi anni. Per i tipi di VandA publishing ha da poco pubblicato La metamorfosi dell’haiku.

pascal

Buona lettura!

Scarica “A4” numero 18

“A4” numero 17 (luglio ’19) – “Il letto”

Esce oggi il diciassettesimo numero di “A4”!

Il racconto protagonista di questo numero s’intitola “Il letto” e l’ha scritto Luca Colombo. La storia, forte, a tratti kafkiana, narra di come l’io narrante a un certo punto della sua vita da lavoratore-da-casa resti prigioniero del letto del titolo.

A4-17-lug19

SCARICA “A4” N. 17

 

Questo è l’incipit del racconto:

Quel lunedì mattina di novembre Piero sentì che non sarebbe più uscito dal letto.
Col suo lavoro da casa la sveglia era una pratica senza fretta: la finestra spalancata per cambiare aria, la pipì assonnata, il rituale della caffettiera e la colazione in compagnia della tv; seguivano la doccia e la breve uscita per comprare il pane. Rientrando Piero accendeva il computer, metteva un po’ di musica e si sedeva alla scrivania vestito come se fosse in ufficio: la tuta l’avrebbe impigrito, mentre camicia e maglione gli davano il senso del dovere. Teneva pure le scarpe.

Luca Colombo è nato nel 1986 e vive a Oleggio. Per Graphofeel edizioni ha pubblicato nel 2016 il romanzo Caccia al morto. Nel 2018 ha partecipato all’antologia NO – Dieci racconti per un nuovo immaginario novarese con il racconto “La vacca”. Ha scritto racconti per “Altri animali” e “IL MURO maga- zine”. Insieme allo scrittore Elia Rossi inscena il Pugilato letterario.

Buona lettura!

A4-17-lug19

SCARICA “A4” N. 17

“A4” n. 16: un numero illustrato

Esce oggi il nuovo numero di “A4”, il sedicesimo, il primo dopo lo speciale natalizio.

Anche questo in un certo senso è uno speciale perché, per la seconda volta dopo il numero 9 di Emanuele Simonelli, “A4” si fa illustrato.

L’autrice di questo numero 16 è Simona Settembre e anche nel suo caso i disegni seguono lo scorrimento verticale in colonna, lo stesso dei classici racconti di “A4”. Il titolo della breve storia grafica è Persone che non fanno niente (quindi fanno qualcosa), e per venire incontro ai lettori “stampatori” si può scaricare sia a colori che in bianco e nero.

A4-16-mar19

Scarica “A4” numero 16 a colori

Scarica “A4” numero 16 in scala di grigi

 

L’autrice: Simona Settembre è nata in Uzbekistan, ha messo i primi denti in Kazakistan e imparato a leggere in Italia. Vive a Roma, dove disegna sotto lo pseudonimo di “Cose Ovunque”.

Questo è un assaggio della storia:

A4-16-assaggio

Buona lettura!

Inviato su Pdf

Oh oh oh: “A4” speciale Natale è online

Il numero natalizio di “A4” esce oggi. Come anticipato nei giorni scorsi si tratta di uno speciale per vari motivi.

La testata, illustrata da Simona Settembre (che ringraziamo), fa sì che la rivista opportunamente ripiegata possa fungere da bigliettino di accompagnamento per un regalo, con tanto di tag su cui scrivere il nome del fortunato ricevente.

L’autore di questo numero è il nostro Stefano Amato, cioè il fondatore di “A4”. Il suo racconto narra di un ipotetico naufragio del Ministro degli Interni (un altrettanto ipotetico Matteo) nel tratto di Mediterraneo a sud della Sicilia.
A4-Natale2018 2

Scarica “A4” – Natale 2018

L’incipit del racconto è questo:

Nonostante il forte vento, Matteo era affacciato sul ponte di poppa della nave pattugliatore Orione. Si godeva qualche istante di solitudine mentre l’equipaggio, i giornalisti e le guardie del corpo pranzavano sottocoperta. Gli piaceva guardare il mare gonfiarsi fino a nascondere la linea dell’orizzonte per poi riabbassarsi.
Lasciò la ringhiera e, barcollando come un ubriaco, calcò il berretto sulla fronte e chiuse fino al mento la zip del giubbotto della Marina Militare: sebbene il cielo fosse sgombro, erano pur sempre i primi di dicembre. Perfino lì, a sud della Sicilia.

L’autore, Stefano Amato, ha pubblicato alcuni libri, gli ultimi sono Davide e il mistero Qwerty (VerbaVolant, 2018) e L’inarrestabile ascesa di Turi Capodicasa (Hacca, 2018). A gennaio 2019 è in uscita per Giunti Vedrai, vedrai. Vive a Siracusa, è il fondatore di “A4”. Gli piacciono i lunedì.

Ad addobbare la testata è stata l’illustratrice Simona Settembre.

Scarica “A4” – Natale 2018

 

Buona lettura e buone feste (e buon anno nuovo) a tutti i lettori di “A4”.

– – – –

(Sei in vena di regali? Bene! “A4” accetta donazioni, anche micro, via Paypal. Per donare, clicca qui.)

“A4” numero 15: novembre 2018

Esce oggi il nuovo numero di “A4”, il quindicesimo.

Il racconto protagonista di questa edizione novembrina s’intitola Come prima e l’ha scritto Milo Busanelli, un autore emiliano con tanti trascorsi nelle riviste letterarie indipendenti.

Anteprima di “A4-15-nov18”

Scarica “A4” numero 15

 

Questo è l’incipit del racconto:

Alla domanda come mi sento da padre vorrei rispondere: come prima.
Allora dormivo il pomeriggio, a volte dormivo troppo e faticavo ad addormentarmi di notte, così recuperavo il pomeriggio dopo. E se il pomeriggio non vedevo l’ora di dormire né avevo alcun problema a svegliarmi tardi – se mi svegliavo presto restavo sdraiato con l’impressione di non aver dormito, cercavo di riaddormentarmi, ma l’impressione mi teneva sveglio –, la notte provavo a resistere per finire quello che avevo iniziato e che il giorno dopo avrei continuato a fatica, ma non ci riuscivo.

L’autore: Milo Busanelli è nato a Reggio Emilia nel 1981. Ha scritto racconti selezionati al concorso “8×8” e pubblicati su “Carie”, “Cadillac”, “inutile”, “#self”, “Zibaldoni”, “Squadernauti”, “L’inquieto”, “Ellin Selae”, “Il Colophon”, “#ForoNoBudget”, “Flaneri”, “Argo”, “Colla”, “Verde”, “Cattedrale”, “Abbiamo le prove”, “retabloid” e “Nazione Indiana”.

Scarica “A4” numero 15

 

Buona lettura!
______________________

(Ehi, pss. “A4” accetta donazioni, anche micro. Supporta “A4”!)

Inviato su Pdf

“A4” numero 14: ottobre 2018

“A4” numero 14 esce oggi! Questa volta la rivista contiene due racconti.

Uno è di Fabio Casano, s’intitola “La vecchia” ed è un breve, pungente esempio di humor nero.

L’altro – visto che il 30 settembre è stata la Giornata mondiale della traduzione – è dell’americano Dru Johnston, ed è uscito sul sito umoristico «The occasional» con il titolo “I Think I Should Get More Credit for Killing Hitler“, che in “A4” è diventato “Credo mi spetti un maggior riconoscimento per avere ucciso Hitler” (la traduzione del racconto è del nostro Stefano Amato).

Scarica “A4” numero 14 – ottobre 2018

Questi sono gli incipit dei due racconti:
6186EE53-1E3C-423E-9E8C-18C2BC89DB0C

E queste sono le note biografiche dei due autori:

C298827F-678D-47BC-964A-7F3EF8B8C99F

Scarica “A4” numero 14 – ottobre 2018

Buona lettura!

Inviato su Pdf

“A4” numero 13, agosto 2018: speciale poesia

“A4” numero 13 esce oggi! A differenza degli altri numeri questo contiene soltanto poesie. Nove, per la precisione. Nove poesie a firma, in rigoroso ordine alfabetico, di: Chiara Araldi, Giuseppe Armezzani, Marco Bennici, Giuseppe D’Abramo, Alessandro Mangiameli, Antonio Merola, Maria Lucia Riccioli, Francesco Sorana, Nadio Spicuglia Franceschi.

A4-13-ago18

Scarica A4 numero 13

Questa volta gli autori erano troppi per riportare le loro biografie in calce al foglio, così abbiamo pensato di copiarle e incollarle qui a seguire. Ne approfittiamo per ringraziare tutti loro, ma anche gli autori delle poesie che non sono finite in questo numero. Grazie davvero a tutti.

Scarica A4 numero 13

Continua a leggere ““A4” numero 13, agosto 2018: speciale poesia”

“A4” numero 12 è online

Esce oggi il numero 12 di “A4”! Contiene un racconto di Giuseppe De Marco intitolato Volt e si può scaricare cliccando qui.
A4-12-giu18

Scarica “A4” numero 12

Giuseppe De Marco è nato a Trento, dopo un mese è andato a Roma e non si è più mosso da lì. Per ingannare il tempo ha messo al mondo tre figli e milioni di storie. Ha pubblicato su “Tuffi” alcuni racconti di sei parole.

L’incipit del racconto:

«È abbastanza leggera, che dice? Mia moglie non ama le maglie troppo pesanti.»
Lucio teneva in mano la giacca sportiva come fosse una torta gelatina, per paura di rovinarla.
«Ma scherza? È leggerissima. È uno dei modelli più venduti: termica, idrorepellente, giunture elasticizzate e tasca utility. Il top» gli rispose con un sorriso la commessa.
La ragazza aveva un cartellino con il nome attaccato alla maglietta. “Jane”, lesse Lucio con la coda dell’occhio. O forse “Janet”. Non era di origini italiane, in ogni caso. La sua pelle era così scura che i lineamenti sul viso di si distinguevano a fatica. Il bianco degli occhi e dei denti risaltava come zollette di zucchero in una tazza di cioccolato.

Scarica “A4” numero 12!

Inviato su PdfContrassegnato da tag

“A4” n.11: “Puntualità”, di Pietro Vizpara

Esce oggi “A4” numero 11, il primo di questo 2018 che si prospetta il miglior anno della nostra vita (scommettiamo?).

Puoi scaricare il pdf cliccando qui.

Il racconto contenuto in questo numero s’intitola “Puntualità“, e questo è il suo incipit:

Se c’è una cosa che avevo imparato al lavoro era questa: essere puntuale. Non mi era mai riuscito prima di arrivare per tempo a un appuntamento né tanto meno a scuola o ai colloqui di lavoro, forse per questo a ventitré anni vivevo ancora in casa coi miei, portando gli stessi vestiti di quando andavo a scuola, un paio di scarpe da ginnastica scolorite e un portafoglio che ricordavo di avere sempre avuto e che profumava ancora di pelle.

L’autore si chiama Pietro Vizpara, che in chiusura di numero si racconta così:

Pietro Vizpara è nato nel 1978 a La Spezia, dove vive e lavora. Ha pubblicato racconti su «FaM», «Il Colophon», «Squadernauti», «Pastrengo». Un suo racconto, “Confessioni di una Trabant italiana”, è apparso all’interno dell’antologia I nostri ponti hanno un’anima, voi no, edito da Fazi Editore nel 2007.

Per scaricare gratis “A4” numero 11 clicca sul link sottostante:

Scarica “A4” n. 11 (gennaio 2018)

Buona lettura.

“A4” n. 10 – settembre 2017 + raccoglitore in omaggio

Esce oggi il decimo numero di “A4”! Come anticipato, contiene un racconto dello scrittore Matteo B. Bianchi, che non ringrazieremo mai abbastanza per averci prestato la sua voce.

Il suo racconto s’intitola Cose che succedono quando uno sta diventando grande.

testata

Per scaricare il PDF di “A4” n. 10, clicca QUI.

L’autore: Matteo B. Bianchi (1966) ha pubblicato i romanzi Generations of love (1999), Fermati tanto così (2002) ed Esperimenti di felicità provvisoria (2006) per Baldini & Castoldi e Apocalisse a domicilio (2010) per Marsilio. È fra gli autori di show televisivi quali Victor Victoria (La 7), Quelli che il calcio (Rai Due), X Factor (Sky Uno), E poi c’è Cattelan (Sky Uno). Dirige on line la sua rivista di narrativa “‘tina”. Nel 2016 Fandango ha pubblicato l’edizione ampliata del suo primo romanzo, Generations of love – Extensions e nel 2017 il nuovo romanzo Maria accanto.

L’incipit del racconto:

Il campeggio viene chiamato così per convenzione, ma non ci sono tende e non c’è alcun accampamento. Alloggiamo in una grossa baita che ospita una grande cucina con camino, un piccola camera con bagno, dove dorme il sacerdote, un grande bagno comune e una vasta camerata dove sono sistemati diversi letti a castello e dove dormiamo noi. Il gruppo è composto da una ventina di studenti di seconda e terza media. Nel ruolo un po’ esagerato di “educatori”, ci sono quattro ragazzi più maturi, tutti intorno ai 18 anni. Don Anselmo se li porta dietro per aiutarlo a tenere a bada una ciurma di preadolescenti agitati e ha usato il termine “educatori” solo nei discorsi coi nostri genitori. Al campo chiamerà “i piccoli” noi e “i grandi” loro e tutti finiamo per adeguarci a questa terminologia.

Scarica tutto il racconto cliccando QUI.

Ma non è finita: per festeggiare sia il contributo di un autore così celebre sia il raggiungimento del decimo numero, “alleghiamo” al numero odierno un raccoglitore. Così che chi ha stampato tutti i numeri di “A4” usciti finora (o avesse intenzione di farlo adesso) abbia dove metterli.

Untitled-1

Per scaricare il PDF del raccoglitore – da stampare, ritagliare e incollare – clicca qui.

“Raccoglitore A4 1-10”

Grazie e buona lettura!