“A4” n. 10 – settembre 2017 + raccoglitore in omaggio

Esce oggi il decimo numero di “A4”! Come anticipato, contiene un racconto dello scrittore Matteo B. Bianchi, che non ringrazieremo mai abbastanza per averci prestato la sua voce.

Il suo racconto s’intitola Cose che succedono quando uno sta diventando grande.

testata

Per scaricare il PDF di “A4” n. 10, clicca QUI.

L’autore: Matteo B. Bianchi (1966) ha pubblicato i romanzi Generations of love (1999), Fermati tanto così (2002) ed Esperimenti di felicità provvisoria (2006) per Baldini & Castoldi e Apocalisse a domicilio (2010) per Marsilio. È fra gli autori di show televisivi quali Victor Victoria (La 7), Quelli che il calcio (Rai Due), X Factor (Sky Uno), E poi c’è Cattelan (Sky Uno). Dirige on line la sua rivista di narrativa “‘tina”. Nel 2016 Fandango ha pubblicato l’edizione ampliata del suo primo romanzo, Generations of love – Extensions e nel 2017 il nuovo romanzo Maria accanto.

L’incipit del racconto:

Il campeggio viene chiamato così per convenzione, ma non ci sono tende e non c’è alcun accampamento. Alloggiamo in una grossa baita che ospita una grande cucina con camino, un piccola camera con bagno, dove dorme il sacerdote, un grande bagno comune e una vasta camerata dove sono sistemati diversi letti a castello e dove dormiamo noi. Il gruppo è composto da una ventina di studenti di seconda e terza media. Nel ruolo un po’ esagerato di “educatori”, ci sono quattro ragazzi più maturi, tutti intorno ai 18 anni. Don Anselmo se li porta dietro per aiutarlo a tenere a bada una ciurma di preadolescenti agitati e ha usato il termine “educatori” solo nei discorsi coi nostri genitori. Al campo chiamerà “i piccoli” noi e “i grandi” loro e tutti finiamo per adeguarci a questa terminologia.

Scarica tutto il racconto cliccando QUI.

Ma non è finita: per festeggiare sia il contributo di un autore così celebre sia il raggiungimento del decimo numero, “alleghiamo” al numero odierno un raccoglitore. Così che chi ha stampato tutti i numeri di “A4” usciti finora (o avesse intenzione di farlo adesso) abbia dove metterli.

Untitled-1

Per scaricare il PDF del raccoglitore – da stampare, ritagliare e incollare – clicca qui.

“Raccoglitore A4 1-10”

Grazie e buona lettura!

Annunci

“A4” n. 9 – giugno 2017

Esce oggi “A4” numero 9. Come già anticipato questo numero non contiene un racconto, ma un fumetto. L’ha disegnato Emanuele Simonelli ed è a scorrimento verticale: il lettore segue cioè lo stesso orientamento delle colonne, come se fosse un racconto.

A4-9-giu17 bassa

Per scaricare il PDF ad alta definizione (8,5 MB), clicca qui.

Per scaricare invece una versione più leggera (500 kb), clicca qui.

Emanuele Simonelli è un illustratore, animatore e fumettista nato a Roma ed emigrato a New York. Disegna per la rivista “Linus” e per il blog incomaemeglio.blogspot.com. Molti dei suoi disegni poi finiscono su emanuelesi.com.

Buona lettura.

“A4” n. 8 – aprile 2017

Esce oggi l’ottavo numero di “A4”. Contiene un racconto intitolato Madonna delle campagne, scritto in una lingua nuova, un dialetto inventato fra il napoletano e il cilentano.

anteprima-di-e2809c8-bozzae2809d1
SCARICA IL PDF

L’autore del racconto è Dario De Marco, che ha fatto il giornalista per quindici anni (“Il sole 24 Ore”, “Repubblica”, “Il mattino”). Ha cofondato il mensile “Giudizio universale”. Ha pubblicato i libri Non siamo mai abbastanza (66thand2nd) e Mia figlia spiegata a mia figlia (LiberAria). Suoi testi sono usciti su “Doppiozero”, “Nazione indiana” e “Inutile”. Ha provato a smettere di scrivere, ha anche trovato lavoro in una pizzeria, ma ogni tanto ci ricasca: sugli “Stati generali”, su “Prismo”, sul suo blog: dariodemarco.wordpress.com.

Ecco l’incipit di Madonna delle campagne:

La porta di casa nostra in piazza si apriva pure da fuori. Certo, la notte si poteva inzerrare da dentro, ma il giorno, fino a che non la cambiammo insieme a tutto il resto dei lavori, stava così che uno che veniva poteva entrare senza bussare e senza che tampoco quelli di dentro dovevano correre a ràprere: non c’era manco la maniglia, bastava spentare. Questo pure perché ai tempi antichi era tutto nu iesci e trasi di gente tra parzonàri, coloni, compari, vattiàti e crisimati, e parenti.

Per leggere tutto il racconto, scarica il PDF.

Buona lettura!


Per proporre un racconto ad “A4”, clicca qui.
Vuoi supportare la rivista? Puoi farlo cliccando qui.

“A4” n.7 – febbraio 2017 – Speciale McSweeney’s

L’ignaro editor di una casa editrice dei giorni nostri si ritrova sulla scrivania il manoscritto del Diario di Anna Frank e non sa che farsene. Un asteroide sta per colpire la Terra, una di quelle occasioni in cui una laurea in materie umanistiche potrebbe tornare utile alla NASA. L’impiegato di una nota banca d’affari spiega in cosa consiste, veramente, il suo lavoro e quello dei suoi colleghi.

Parlano di questo i tre racconti inclusi nel nuovo numero di “A4”, uno “Speciale McSweeney’s”. I brani, infatti, sono tratti dal sito dell’omonima rivista letteraria e casa editrice fondata da Dave Eggers. I loro titoli originali sono “The Rejection of Anne Frank”, “The Only Thing That Can Stop This Asteroid is Your Liberal Arts Degree” e “It’s Hard to Describe What We Do Here at Goldman Sachs, So Let’s Just Say We Take Money From the Poor and Give It to the Rich”. Le traduzioni sono di Stefano Amato. Buona lettura

a4-7-feb17-speciale-mcsweeneys

Scarica il PDF

———

Supporta “A4”

A4 n. 6 – dicembre 2016

Esce oggi il numero 6 di “A4”. Il racconto di questo mese s’intitola “La fine dei cannolicchi”, l’ha scritto Valeria Caravella e comincia così:

Gigliola era una bambina di dieci anni che avrebbe fatto carte false per cambiarsi il nome. E li fece i tentativi per sbarazzarsene, a bizzeffe, ma quando si accorse di non poterci riuscire, si rassegnò al suo destino di Gigliola.

Scarica il pdf

L’autrice: Valeria Caravella è nata a Foggia nel 1982. Ha cambiato spesso lavoro e città, adesso vive a Vieste, sul Gargano. Lavora soprattutto d’estate, nel turismo, gli ultimi inverni li ha trascorsi a leggere e a scrivere.


Ti piace “A4”? Vorresti dimostrare il tuo apprezzamento ma non sai come fare? In realtà un modo c’è. Supporta “A4”.

“A4” n.5 – settembre 2016

“A4” numero 5 è online. Contiene il racconto Il sapore di quel che rimane, di Giulia Romoli.

Scarica il pdf.

Nata a Pisa nel 1978, Giulia Romoli vive in un piccolo paese della campagna toscana. Considera la pagina scritta più un’esigenza che un passatempo; attraverso le parole, sue e degli altri, cerca di fare ordine e dettare confini, nell’infinito tentativo di comprendere il mondo che la circonda.

“A4” n.4 – giugno 2016

Il numero 4 di “A4” è online. Contiene il racconto A casa tutto bene, di Simone Ciclitira.

Scarica il pdf.

L’autore di questo numero: Simone Ciclitira è nato a Trieste e vive a Como. Ha impiegato un’ora a pensare a una sua breve autobiografia (in sottofondo un disco di Martha Argerich) e forse è proprio per questo che non ci sarà scritto altro.

“A4” n.3 – aprile 2016

Il numero 3 di “A4” è online. Contiene un racconto intitolato Ciliegie, di Veronica Galletta.

Scarica il pdf.
L’autrice di questo numero: Veronica Galletta è nata a Siracusa nel 1971 e vive a Livorno. Nel 2015 è stata finalista della XXVIII edizione del premio Calvino.

A4 n. 2 – febbraio 2016

Esce oggi il numero 2 di “A4”. Contiene un racconto di Mari Accardi intitolato La vita fa schifo ma tu divertiti.

Clicca sul formato che preferisci scaricare:

 

L’autrice di questo numero: Mari Accardi è nata a Palermo e vive perlopiù a Toulouse. Ha pubblicato il libro Il posto più strano dove mi sono innamorata (Terre di Mezzo editore), finalista al Premio Settembrini, ed è una delle undici scrittrici dell’antologia Quello che hai amato(Utet) curata da Violetta Bellocchio. Suoi racconti sono apparsi su «L’accalappiacani», «Granta», «Watt», «Effe», «Doppiozero», «Abbiamo le prove», «Colla», «Toilet».

Numero 1 – dicembre 2015

È online il primo numero di “A4”. Contiene un racconto di Angelo Orlando Meloni intitolato “La migliore battuta della mia vita”.

Clicca sul formato che preferisci scaricare:

L’autore
Angelo Orlando Meloni è nato a Catania e vive a Siracusa. Ha scritto i romanzi Io non ci volevo venire qui, Cosa vuoi fare da grande (entrambi pubblicati da Del Vecchio) e La fiera verrà distrutta all’alba (Intermezzi). Aggiorna saltuariamente un blog di colore verde come la speranza, la benzina e l’ecologia.