“A4” n.7 – febbraio 2017 – Speciale McSweeney’s

L’ignaro editor di una casa editrice dei giorni nostri si ritrova sulla scrivania il manoscritto del Diario di Anna Frank e non sa che farsene. Un asteroide sta per colpire la Terra, una di quelle occasioni in cui una laurea in materie umanistiche potrebbe tornare utile alla NASA. L’impiegato di una nota banca d’affari spiega in cosa consiste, veramente, il suo lavoro e quello dei suoi colleghi.

Parlano di questo i tre racconti inclusi nel nuovo numero di “A4”, uno “Speciale McSweeney’s”. I brani, infatti, sono tratti dal sito dell’omonima rivista letteraria e casa editrice fondata da Dave Eggers. I loro titoli originali sono “The Rejection of Anne Frank”, “The Only Thing That Can Stop This Asteroid is Your Liberal Arts Degree” e “It’s Hard to Describe What We Do Here at Goldman Sachs, So Let’s Just Say We Take Money From the Poor and Give It to the Rich”. Le traduzioni sono di Stefano Amato. Buona lettura

a4-7-feb17-speciale-mcsweeneys

Scarica il PDF

———

Supporta “A4”

A4 n. 6 – dicembre 2016

Esce oggi il numero 6 di “A4”. Il racconto di questo mese s’intitola “La fine dei cannolicchi”, l’ha scritto Valeria Caravella e comincia così:

Gigliola era una bambina di dieci anni che avrebbe fatto carte false per cambiarsi il nome. E li fece i tentativi per sbarazzarsene, a bizzeffe, ma quando si accorse di non poterci riuscire, si rassegnò al suo destino di Gigliola.

Scarica il pdf

L’autrice: Valeria Caravella è nata a Foggia nel 1982. Ha cambiato spesso lavoro e città, adesso vive a Vieste, sul Gargano. Lavora soprattutto d’estate, nel turismo, gli ultimi inverni li ha trascorsi a leggere e a scrivere.


Ti piace “A4”? Vorresti dimostrare il tuo apprezzamento ma non sai come fare? In realtà un modo c’è. Supporta “A4”.

“A4” n.5 – settembre 2016

“A4” numero 5 è online. Contiene il racconto Il sapore di quel che rimane, di Giulia Romoli.

Scarica il pdf.

Nata a Pisa nel 1978, Giulia Romoli vive in un piccolo paese della campagna toscana. Considera la pagina scritta più un’esigenza che un passatempo; attraverso le parole, sue e degli altri, cerca di fare ordine e dettare confini, nell’infinito tentativo di comprendere il mondo che la circonda.

A4 n. 2 – febbraio 2016

Esce oggi il numero 2 di “A4”. Contiene un racconto di Mari Accardi intitolato La vita fa schifo ma tu divertiti.

Clicca sul formato che preferisci scaricare:

 

L’autrice di questo numero: Mari Accardi è nata a Palermo e vive perlopiù a Toulouse. Ha pubblicato il libro Il posto più strano dove mi sono innamorata (Terre di Mezzo editore), finalista al Premio Settembrini, ed è una delle undici scrittrici dell’antologia Quello che hai amato(Utet) curata da Violetta Bellocchio. Suoi racconti sono apparsi su «L’accalappiacani», «Granta», «Watt», «Effe», «Doppiozero», «Abbiamo le prove», «Colla», «Toilet».

Numero 1 – dicembre 2015

È online il primo numero di “A4”. Contiene un racconto di Angelo Orlando Meloni intitolato “La migliore battuta della mia vita”.

Clicca sul formato che preferisci scaricare:

L’autore
Angelo Orlando Meloni è nato a Catania e vive a Siracusa. Ha scritto i romanzi Io non ci volevo venire qui, Cosa vuoi fare da grande (entrambi pubblicati da Del Vecchio) e La fiera verrà distrutta all’alba (Intermezzi). Aggiorna saltuariamente un blog di colore verde come la speranza, la benzina e l’ecologia.