L’incipit del numero 2

Questo è l’incipit di “La vita fa schifo ma tu divertiti”, il racconto protagonista del secondo numero di “A4”.

Mia madre e mia nonna erano innamorate del signore che vendeva vestiti in tv, si chiamava Gaetano Mignon. La trasmissione andava in onda in un canale locale a orari sballati ed era girata nel salotto di casa sua. Lui era seduto bello comodo sulla poltrona di pelle con il microfono auricolare, mentre sua moglie, in piedi, mostrava i vestiti. A volte non centrava l’obiettivo della telecamera o sbagliava i tempi e lui diceva: “Eenza, non farmi fare brutta figura. La vita fa schifo ma tu divertiti”. Aveva costruito il suo personaggio su questa frase. Alla fine della trasmissione si avvicinava con tutta la poltrona alla telecamera, puntava il dito verso il telespettatore e diceva: “La vita fa schifo ma tu divertiti”, e se ordini i vestiti nella nostra boutique ti diverti ancora di più. Mia nonna ogni volta rideva. Rideva e batteva le mani. Lo prendeva alla lettera. L’ultima inquadratura era una cruccia con la scritta Mignon al centro.
“Come mi starebbe questo maglioncino?” chiedeva mia nonna. Era un cardigan di cotone bianco a chiazze nere.
“È da provare,” diceva mia madre con gli occhi fissi sulla camicia che stava stirando.

Scarica il secondo numero di “A4” nei vari formati disponibili qui.

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...